martedì 24 dicembre 2013

Tradizioni natalizie ceche

Sono molte in Repubblica Ceca le tradizioni che riguardano il periodo natalizio, abbiamo già parlato in questo post di San Nicola, ma è il 24, giorno della vigilia, quello dove maggiormente si respira l'atmosfera della tradizione.

Diversamente da quanto si potrebbe essere portati a pensare, considerando il fatto che al giorno d'oggi la maggior parte della popolazione si professa laica e le chiese sono generalmente poco frequentate durante tutto il resto dell'anno, il Natale in Repubblica Ceca è infatti da sempre fortemente legato alla spiritualità ed alla famiglia.

Un esempio di questa ricerca della spiritualità, che personalmente mi ha molto colpito, si può ritrovare in quello che avverrà oggi pomeriggio nelle piazze della maggior parte delle città e dei paesi, dove tutti gli abitanti si raduneranno per cantare insieme le canzoni natalizie e sopratutto per portare a casa come da tradizione la cosiddetta "fiaccola di Betlemme".

Come ogni anno, infatti, un gruppo di Scout avrà il delicato e importante compito di portare nelle principali chiese o cattedrali delle varie comunità ceche una fiammella accesa, che la tradizione vuole provenga proprio da Betlemme, a cui tutti gli abitanti della zona potranno "attingere" liberamente per accendere una candela custodita all'interno della lanterna che si sono appositamente portati da casa.

In questo giorno, in deroga ai normali regolamenti, è possibile tra l'altro salire sul tram e sui mezzi pubblici con la propria lanternina di Betlemme accesa, in modo che ognuno, anche se sprovvisto della macchina, abbia la possibilità di portarla fino a casa per accendervi le candele durante la cena di Natale, e assicurare così protezione a tutta la propria famiglia.

E proprio la cena di Natale del 24 è il momento più importante per ogni famiglia ceca.

Sono moltissime le tradizioni legate a questa "magica" serata, la cena di Natale perfetta dovrebbe seguire talmente tante regole che la maggior parte (specialmente quelle più legate alle antiche superstizioni) con il trascorrere del tempo sono state completamente abbandonate e forse anche dimenticate, tuttavia vale la pena ricordarle, perché ce ne sono alcune davvero molto curiose:

  • Nessuna luce dovrebbe essere accesa in casa fino all'apparizione in cielo della prima stella;
  • Il tavolo dovrebbe essere sempre preparato per un numero pari di commensali, i numeri dispari sono infatti considerati portatori di sfortuna e di morte. In caso gli ospiti siano dispari dovrebbe essere sempre apparecchiato un posto aggiuntivo;
  • Le gambe del tavolo dovrebbero essere legate tra di loro con una corda, usanza questa che proteggerebbe la famiglia dai ladri l'anno successivo;
  • Nessuno degli ospiti dovrebbe sedere con la schiena rivolta contro il muro;
  • La cena dovrebbe sempre essere sempre composta di nove portate, che devono comprendere alimenti come l'aglio, le lenticchie, il miele e la Carpa, un pesce che comunque non manca mai in nessuna tavola natalizia ceca;
  • Nessun tipo di alcoolico dovrebbe essere servito e consumato per tutta la vigilia di Natale;
  • Nessuno si dovrebbe alzare da tavola prima della fine della cena, perché in tal caso si porterebbe grande sfortuna a tutta la famiglia, per lo stesso motivo tutti dovrebbero finire quello che anno nel piatto fino all'ultimo boccone;
  • Una volta conclusa la cena tutti si dovrebbero alzare contemporaneamente, in quanto la prima persona a farlo sarebbe secondo la tradizione anche la prima a morire nell'anno successivo;
  • Tutti gli avanzi della cena dovrebbero essere interrati vicino ad alberi da frutto, in modo che il futuro raccolto sia più abbondante;
  • Anche gli animali domestici, se ce ne sono, devono essere generosamente nutriti: nessuno infatti deve soffrire la fame la vigilia di Natale.

In ogni cena che si rispetti non deve ovviamente mancare il dolce, e soprattutto non devono mancare i tipici dolcetti e pasticcini natalizi (Vánoční cukroví).

Nella tradizione ceca molti alimenti, che proprio per questo specialmente a Natale non dovrebbero mai mancare sulla tavola, hanno proprietà magiche: l'aglio dona forza e protezione, il miele si pensa abbia il potere di proteggere dal male, i funghi danno salute e forza, il grano (preventivamente immerso nell'acqua santa) viene tradizionalmente utilizzato per aspergere la casa e impedire così che possa prendere fuoco in futuro, semi di papavero, piselli, grano o orzo devono essere dati alle galline nel giorno della vigilia per assicurare più uova l'anno successivo, la mela data alle capre assicurerà che il loro futuro latte sia più dolce.

Molteplici poteri sono infine attribuiti al cosiddetto "pane di Natale" (in ceco Vánočka, qui potete trovare la ricetta in italiano): dandone un pezzo alle mucche la vigilia di Natale ci si assicura abbondanza di latte per tutto l'anno successivo, spargerne alcune briciole davanti ad un alveare assicurerà più miele, mentre gettarne un pezzo nel pozzo garantirà una maggiore qualità dell'acqua!

Molte usanze ancestrali legate alla cena di Natale avrebbero poi il potere di predire il futuro: ce ne sono molteplici, anche in questo caso alcune sono cadute in disuso, ma altre resistono alla sfida del tempo, come la tradizione per le ragazze ancora nubili di gettare una scarpa alle loro spalle: se la scarpa cadrà a terra con la punta rivolta verso l'interno della casa la ragazza è destinata a restare ancora nubile, mentre se la scarpa cadrà a terra con la punta rivolta verso la porta significa che la ragazza si sposerà nel nuovo anno, abbandonando così la casa di famiglia.

Se vi interessa approfondire anche le altre superstizioni legate alla cena di Natale in Repubblica Ceca vi consiglio di visitare questa pagina, dove ho preso anche spunto per scrivere questo post e che ritengo sia davvero molto interessante.

Ma una vigilia di Natale in Repubblica Ceca non sarebbe la stessa senza le numerose favole natalizie, le stesse ormai da generazioni, che ogni anno vengono trasmesse regolarmente in TV.

Tutti i cechi conoscono ormai praticamente a memoria e attendono con ansia ogni anno queste favole, che narrano la storia di principi e principesse costretti a lottare contro personaggi malvagi e continuano ad affascinare da sempre sia gli adulti che i bambini, perché la cosa più importante è guardarle insieme a tutta la famiglia, con la certezza che alla fine il bene trionferà sempre sul male.

Buon Natale a tutti!!


2 commenti:

  1. Che bel post, tante cose non le sapevo... e comunque è vero: anche io ho notato che i Cechi sono molto meno laici di quanto comunemente si creda... Buon Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Lilith! Buon Natale anche a te!!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...